L'alta cucina passa dal digitale per arrivare ai clienti

👩🏻

"Vorrei che i miei clienti mangiassero in ufficio o a casa come se fossero al ristorante"

🎯

Portare l’esperienza del ristorante premium con un servizio online ecosostenibile
Abbiamo conosciuto Simona, una giovane imprenditrice, durante un pranzo nel suo ristorante. Il ristorante è specializzato nella cucina di pesce: è molto frequentato per pranzi e cene di lavoro da una clientela business e dalle famiglie per le tradizionali ricorrenze. Spesso i tempi di attesa per trovare un tavolo libero sono lunghi o è necessaria una prenotazione con largo anticipo.

Dopo una chiacchierata con noi a fine servizio, Simona ci ha esposto la sua idea: offrire un servizio di food delivery che permettesse di sfruttare al meglio le potenzialità del ristorante e soddisfare la grande richiesta da parte dei suoi clienti.
Simona aveva inizialmente pensato di inserire il suo ristorante in una piattaforme di food delivery. I ristoranti di fascia alta tuttavia faticano a trovare spazio in piattaforme come JustEat o Deliveroo, vista l’enorme differenza di offerta rispetto alle altre attività presenti. Queste piattaforme richiedono inoltre delle commissioni importanti che vanno a ridurre drasticamente il margine di vendita del ristorante. Un altro elemento che caratterizza i ristoranti di fascia alta è l’ascolto e l’attenzione alle esigenze dei clienti. La comunicazione invece viene completamente annullata da queste piattaforme che si pongono tra cliente e il ristoratore.

Anche i piatti più gustosi richiedono una presentazione e un impiattamento impeccabile : tutto questo rischierebbe di scomparire nel viaggio di un rider durante la consegna a domicilio.
Nelle settimane successive al primo incontro abbiamo analizzato il problema e studiato le soluzioni simili. Per trovare una soluzione a queste sfide avevamo bisogno di una visione a 360 gradi: abbiamo costruito un team creativo composto non solo da sviluppatori web ma anche da grafici, UX designer e service designer che hanno lavorato spalla a spalla con la titolare del ristorante. Chi meglio di lei poteva conoscere le esigenze dei clienti del suo ristorante e coinvolgerli nello sviluppo del servizio?

Il risultato di questa fase ci ha portato al concetto chiave per lo realizzazione del progetto: offrire ai clienti la possibilità di vivere la stessa esperienza positiva di mangiare un piatto di pesce, a casa o in ufficio, proprio come se fossero all’interno del ristorante.

E’ stato progettato così il servizio di food delivery del ristorante di Simona: abbiamo sviluppato una piattaforma ecommerce del ristorante con servizio di prenotazione per il take away e il delivery ecosostenibile.
La piattaforma ecommerce che abbiamo sviluppato rispecchia la location elegante e smart del locale: i clienti possono consultare il menù, prenotare il pranzo online e passare a ritirarlo. La piattaforma è stata progettata e fatta provare ai clienti abituali del ristorante: tutto il flusso infatti doveva essere facile e veloce da utilizzare. Tutti i feedback sono stati tradotti dal team di sviluppo per migliorare la piattaforma e renderla efficace per rispondere alle esigenze dei clienti.

I clienti ora possono comunicare direttamente online con il ristorante, segnalare intolleranze o allergie e chiedere consigli alla cucina.

Il cibo viene trasportato all’interno di un packaging riciclabile ed ecosostenibile. Per i clienti che scelgono la delivery, la consegna viene effettuata dai rider muniti di Vespa elettrica, in modo da ridurre ulteriormente l’impatto del servizio.

Tutto questo permette ai clienti di ricevere un ottimo piatto con una presentazione curata grazie ai rider che diventano parte integrante del team di sala, come i cuochi e camerieri del ristorante.

Una volta messo online, il servizio ha riscosso un ottimo successo: il ristorante ha aumentato il fatturato pur conservando i suoi margini di vendita e gli ordini sono aumentati. Grazie al nuovo servizio è riuscita a coinvolgere nuovi clienti e fidelizzare quelli abituali. Ma la cosa più importante è che Simona ora ha allargato le pareti virtuali del suo Ristorante e può stare vicina ai propri clienti, senza farli più aspettare in piedi all’ingresso della sala.